AVV. A. PETRUZZELLI Centro Internazionale Brevetti
AVV. A. PETRUZZELLICentro Internazionale Brevetti

Il marchio

Il marchio è un segno distintivo che comunica al consumatore la provenienza di un prodotto o di un servizio da un determinato soggetto, che può essere ad esempio un'azienda o un imprenditore o una società o un esercizio commerciale.

 

Da ciò deriva l'importanza strategica dei marchi per le imprese, che possono fungere da veri e propri collettori di clientela, e quindi la necessità di proteggerli.

 

Il segno che costituisce il marchio deve essere suscettibile di rappresentazione grafica e può essere costituito ad esempio da lettere, cifre, suoni, colori, immagini qualsiasi, e/o anche dalla forma del prodotto o della sua confezione, o da una combinazione di tali tipologie di segni.

Effetti della registrazione

La registrazione del marchio è lo strumento giuridico che consente di proteggere i marchi e conferisce al suo titolare, a decorrere dalla data di deposito della relativa domanda di registrazione, la facoltà esclusiva di utilizzare il marchio per i prodotti o di servizi indicati nella domanda di registrazione.

 

Il marchio registrato produce i propri effetti nell'area geografica di competenza dell'Ufficio che ha provveduto al rilascio di tale domanda, a partire da un certo momento, che può corrispondere, come in Italia, alla data di deposito della domanda, o a quella di rilascio della registrazione, in base a quanto previsto dalla legge applicabile.

Durata della registrazione

La registrazione del marchio può durare in perpetuo, previo pagamento delle tasse di rinnovo, che in Italia sono da pagare ogni 10 anni.

Requisiti per la validità della registrazione

Ai fini del rilascio della registrazione, il marchio oggetto della relativa domanda, in quanto segno distintivo, deve poter distinguere i prodotti o servizi forniti dal titolare da quelli forniti da altri soggetti.

 

Il marchio deve quindi:

 

- essere sufficientemente diverso rispetto ad altri segni già utilizzati sul mercato o già da altri registrati, nello stesso paese;

 

non deve essere descrittivo della natura o delle caratteristiche o delle qualità del prodotto;

 

- nel caso che sia costituito dalla forma del prodotto o della sua confenzione, non deve essere costituito da una forma che abbia una prevalente funzione tecnica o estetica.

 

Non possono essere registrati:

 

- segni uguali o molto simili a stemmi, bandiere o altri emblemi di istituzioni o organizzazioni politiche degli stati facenti parte della Convenzione di Unione, consultabili cliccando qui;

 

- segni contrari alla legge, all'ordine pubblico o al buon costume.